Luca, il papà che difende i bimbi delle case famiglia

Qualche giorno fa ci ha scritto Luca, un nostro sostenitore della provincia di Treviso. Luca gestisce un negozio di giardinaggio e da qualche mese ha deciso di mettere un piccolo salvadanaio vicino la cassa, invitando i propri clienti a lasciare un’offerta libera per i bimbi delle nostre case famiglia.
Certamente un bel gesto di solidarietà ma la sua motivazione ci ha colpito particolarmente.
«Ho deciso di raccogliere queste offerte perché so bene cosa provano i piccoli che si trovano in queste situazioni. All’età di 6 anni sono rimasto orfano di padre e in quel periodo mamma stava attraversando un brutto momento. A 19 anni è mancata pure lei e mi sono ritrovato solo con mia sorella. Insomma, un capolavoro! Per fortuna con gli anni mi sono sistemato, mi sono sposato e oggi ho due stupende bambine, Anna e Gioia! Spesso mi fermo a guardarle, penso a come ho vissuto la mia infanzia e quanto siano fortunate loro ad avere una famiglia sana e felice. È per questo che, per quanto mi è possibile, mi impegnerò ad aiutare le associazioni che stanno accanto a questi bambini, come la vostra!»
Sul foglio, vicino al salvadanaio, ha scritto ai clienti: «Anche la sola donazione di un euro rappresenta un euro in meno dell’occorrente per rendere nuovamente la vita di un bambino un’esperienza indimenticabile e ricca di opportunità».

A papà Luca e a tutti i nostri sostenitori vogliamo dire grazie perché condividete con noi la grande missione di Don Bosco. Dare di più ai giovani che dalla vita hanno ricevuto meno.

 

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien