Concluso il seminario romano del progetto Educ Europe sull’Empowerment. Prossima tappa Valencia


Si è svolto dal 1° al 5 Febbraio presso l’Istituto S. Cuore il seminario, organizzato dai Salesiani per il Sociale, dal titolo “Development of the empowerment of educators and beneficiaries in the field of youth at risk and social exclusion” che ha visto partecipanti 28 operatori sociali e 14 referenti provenienti da Italia, Francia, Belgio, Spagna, Polonia, Romania. Il tema affrontato è stato lo sviluppo della capacità di agire (empowerment) degli operatori sociali ed ex beneficiari dell’azione educativa e sociale, realizzato attraverso un percorso laboratoriale di ricerca-azione, svolto da due gruppi, uno di adulti e l’altro di giovani a rischio di esclusione sociale.


«L’esperienza di questo seminario ha permesso ai diversi partecipanti di vivere un momento di reale condivisione in un ambito fortemente interculturale» riferisce Micaela Valentino, responsabile della progettazione europea dei Salesiani per il Sociale. «I progetti europei offrono la grande opportunità, attraverso uno scambio qualificato, di rafforzare sia la crescita professionale, che personale dei partecipanti».
Il prof. Giancarlo Cursi, referente educativo del progetto e docente all’Università Pontificia Salesiana, afferma: «Si sta sempre più consolidando una collaborazione estera tra realtà educative che lavorano nel sociale, con la produzione di nuove piste operative e progettuali all’insegna della reciprocità e complementarietà. Innovativo risulta essere il dare voce e rilievo alle esperienze degli operatori. Per i Salesiani, rappresenta una nuova sfida ed opportunità».


Prossima tappa, quella conclusiva, sarà a Valencia (Spagna) dove si definiranno i risultati di questo percorso durato due anni, alla presenza di referenti istituzionali del settore pubblico e privato.

 

WP-Backgrounds Lite by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann 1010 Wien